Parquet

Il parquet, a differenza del Grès porcellanato, può essere modificato a piacere, con finiture e colori incrociati rispetto ai campioni o alle immagini visibili in internet. Proprio a causa di questa sua mutevolezza, non Vi indico le marche da noi trattate, ma Vi invito caldamente a fare un giro in negozio per avere più specifiche tecniche e visionare le superfici che, se viste in foto, non sono paragonabili.

Esistono molte e diverse tipologie di parquet, a seconda della modaltà di produzione:

  • Parquet prefinito: è il più utilizzato, si tratta di plance di legno di diverse dimensioni (tendenzialmente grandi) e spessori. Solitamente il prefinito è di 15 mm se tre strati, oppure di 10/13 mm se 2 strati.

    Il prefinito è composto da una parte superficiale, chiamata legno nobile (3/4/5 mm), solitamente Rovere, già trattata, spazzolata/piallata e verniciata con prodotti a base acquosa, a seconda delle richieste del cliente. Può presentare o meno nodi, a seconda delle scelte e dei gusti personali.

    Il legno nobile viene poi controbilanciato con uno o due strati di un altro legno (Solitamente betulla) che serve per creare la maschiatura per la posa e dare stabilità e fermezza al prodotto posato.

    La posa del prefinito può essere flottante o incollato. Le lavorazioni disponibili sono infinite a seconda delle richieste del cliente. Il prefinito è quello più utilizzato, soprattutto per le abitazioni private.

  • Parquet Vinilico: Si tratta di un materiale plastico, che esteticamente richiama l’aspetto del legno, di basso spessore (5/6 mm). E’ obbligatorio posarlo flottante con la presenza di tappetino sottostante. Sono disponibili diverse colorazioni. La resina vinilica garantisce maggiore resistenza all’umidità e al calpestio rispetto al laminato. Questo prodotto è perfetto per problemi di umidità e esercizi commerciali essendo facilmente rimovibile (posa a clip).

  • Parquet Laminato: Si tratta di un compensato di truciolare con l’applicazione in superficie della grafica del legno. A seconda dei gradi di pressatura del truciolare e delle tecniche di lavorazione, la qualità del laminato cambia.

  • Parquet Lamellare: Sono tanti listelli uniti che vengono posate incollate e poi levigate. Utilizzate molto anch’esse negli esercizi commerciali, anche se ormai sostituite dal laminato di costo inferiore e maggiore facilità di posa e manutenzione.